La gioia dei colori

È una breccia nel muro
Che ha lasciato entrare la luce dei colori.
Veloci vanno giù per le case
Vivi e indaffarati invitando lo sguardo ad adeguarsi.
Nella danza del loro arrivare
Ogni vita fanno palpitare.
Colori soavi che non tradiscono
Affrescano le pareti oppresse dall’angoscia dell’oscurità.
Disciolte gocce che ruotano
S’allargano, cellule impazzite
Che a tutto danno vita, in un vortice di gioia.
#Peoniarosa Poesia e Dipinto

Figlia della disperazione

Gelosia, figlia della disperazione
il velo che ti avvolge
è insaziabile e
brucia come lo splendore
di una pira funeraria.

Il tempo rievocherà
il tuo passato bilanciando i tuoi
pensieri e sentimenti.

Dea vulnerabile
dei più umili dei mortali
devi ancora imparare la lezione
dell’amore che ti rivelerà il miracolo
della vita e della morte.

#Peoniarosa Poesia e Foto

Opali di fuoco

Odo gocce che cadono in
disordine,
sono messaggi d’amore che il
tempo ha imbrattato di ricordi.

Sospiri che richiamano
alla mente quello che
un tempo era
fremito di
gioia.

Opali ardenti
che carpiscono un cuore ermetico
segnato da battito d’ali
di baci lontani.

#Peoniarosa Poesia e Foto

Al fresco del mattino

Fuori dell’invisibile le verità 
Sono cieli piovosi, fiumi 
Ondeggianti di meraviglia. 
Venti che irrompono 
Fremendo l’indicibile paura 
Che contrae l’anima. 
Al fresco del mattino 
Come corpi inermi 
Compaiono. 
Nudi fogli di giornale 
Che si strappano nel riflusso della luce. 
Groviglio di verità che 
Nella mente oscillano e 
Vagando spariscono alla vista.

#Peoniarosa Poesia e Foto

Rottame umano

Ancorata in mezzo alla corrente,
Con la capacità di guardare alla vita onestamente,
Una voce dentro mi comanda di cambiare rotta,
Di cambiare vagone, direzione, ma
Un intero mondo si libera dentro di me
Rivoltandosi contro la tendenza delle idee,
Erroneamente chiamate verità.
Frutti amari ingoiati da una generazione
Trascinata per i capelli che rimane scevra,
impervia a tutto ciò che le accade intorno.
Un rottame umano, impaurito che ha chiuso a chiave
Tutte le porte eludendo tutti i problemi dei suoi simili.

#Peoniarosa Poesia e Foto

Abbracci fecondi

Laggiù, oltre il confine,
s’affollano gli animi delle esistenze
antiche.

Le pietre assorbono i sospiri
dei viandanti e i pomeriggi sono colmi
di desideri.

Solcando acque tranquille, i
sogni scorrono come il fluire
della vita.

Onde gonfie di
passione che si
immergono come abbracci
fecondi.

#Peoniarosa Poesia e Foto

Il sorriso del nuovo orizzonte

Il vecchio albero
Ha lasciato cadere le sue ultime foglie
In un sibilo lento e acuto.
Immobile ascolta il mormorio del maestrale,
Prigioniero del suo passato,
Nostalgico dei suoi rami ingemmati.
Si piega per ascoltare la voce dell’animo,
Mentre all’orizzonte, abuliche nuvole
Si dirigono verso il meridione.
Con il fiato sospeso, rimane in estasi a fantasticare,
In attesa che nuove gemme,
Con veli purpurei, lo invitino
Ad uscire dall’oscurità
Per ammirare il sorriso del nuovo orizzonte.

#Peoniarosa Poesia e Foto.

Il defluire della vita

Ininterrotto fluire d’acqua
che precipita giù per le
snelle ondulazioni del ventre
placido della madre terra.

Acqua ribelle che vibra, trema, finchè
la strana potenza colma
di un fremito e un calore,
non la scuote e la
fa svanire.

Terra e acqua, con tenere braccia
s’incrociano a stringere
l’implacabile bellezza
solitaria del
defluire della
vita.
#Peoniarosa Poesia e Foto

Nettare di fiore della notte

Ribollono nel mormorio gli
infiniti spazi del silenzio avvolgendo,
come suoni monchi dalla pioggia,
gli sguardi dei passanti che
si riflettono sotto la curiosa
luce della luna.
Visi turbati, inquieti che cercano
di sfidare il silenzio che stilla come
nettare di fiore della notte.
Sguardi come faville che assorbono
le ombre del peso della sofferenza
che come vento irrompe e tra
le anime si lamenta.

#Peoniarosa Poesia e Foto